Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2012

11 motivi per pubblicare ebook

1. Gli ebook non hanno confini, arrivano ovunque e all'istante. Non sono confinati solo in alcune librerie come per i libri cartacei a seconda di quanto è famosa la casa editrice o fin dove riesce ad arrivare (spesso poco lontano dalla città di provenienza della casa editrice stessa). Considerate anche che ci sono città più piccole che non hanno neanche una libreria e a causa della crisi dell'editoria sono sempre più in discesa il numero delle librerie presenti, tranne quelle in franchising.
2. Li puoi comprare dove vuoi e quando vuoi, anche senza uscire di casa.
3. Li ricevi subito, senza accordi con il corriere o senza timore che si rovini o vada perso durante il trasporto.
4. Non si rovinano a differenza dei libri cartacei che si usurano e che dopo qualche anno si ritrovano tutte le pagine ingiallite e ci fa passare la voglia di leggerlo.
5. Non occupa spazio, se non pochi Mb su hard disk del pc o dell'e-reader. Sempre meno persone e case hanno una libreria o uno spazi…

Ottenere ciò che vogliamo

Quanto saremmo felici se potessimo fare ciò che vorremmo?
Moltissimo, presumo.
Eppure ci sentiamo costantemente delusi, insoddisfatti, frustrati e incompleti.
La cosa peggiore è che spesso il peggior limite siamo proprio noi stessi e le nostre convinzioni.
Desideriamo essere ricchi ma poi consideriamo i ricchi persone vili, meschine e disoneste.
Come possiamo accettare il denaro se va contro le nostre ideologie radicate?
Desideriamo essere amati ma poi quando ci guardiamo allo specchio vediamo solo un mostro?
Come possiamo essere amati dagli altri, se nemmeno a noi stessi piacciamo?
Desideriamo andare bene a scuola, ma sappiamo che per quanto ci impegniamo ci troveremo sempre quello stronzo di prof che ci odia che ci metterebbe 4 anche se gli cantassimo l'intera Divina Commedia a memoria.
Desideriamo essere dei vincenti nella vita ma poi appena ci capita l'occasione ci tiriamo indietro per paura di non farcela.
Se vogliamo ottenere ciò che desideriamo, dobbiamo crederci e cerc…

Antonio Di Pietro, un modello da seguire

E così un altro politico è stato ricoperto di ridicolo e di disprezzo dalla popolazione! Niente meno che l'integerrimo Antonio Di Pietro e la sua cinquantina di case, di cui due affittate al suo stesso partito, di cui percepisce l'affitto... ma vi rendete conto? Uno prende l'affitto sulla sua stessa casa per lavorarci!
E come se non bastasse la ristrutturazione di una (o più) delle sue case di lusso sono state ristrutturate con lavori fatturati al suo stesso partito!
A questo punto, non si può che rimanere indignati di fronte a questo atteggiamento, ma la mia proposta è:
di denunciare questa oscenità e di esiliare Di Pietro dall'Italia? Noooooo.
di lapidarlo in Piazza di Spagna? Nooooo.
di fargli scontare le sue colpe (furto dei soldi dei contribuenti) in galera? Noooooooo.
L'unica cosa da fare è: FACCIAMOLO ANCHE NOI!
Se lo può fare Di Pietro, uomo politico eletto da me, perché non posso farlo io?
Forza, adesso tutti ad intestare la casa al coniuge e poi facciamo …