Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2013

Consigli per scrittori emergenti

Consigli per scrittori emergenti della Elister Edizioni

Cari Scrittori Emergenti,
in seguito alle vostre lettere e richieste di informazioni, vi scrivo per dirvi che non dovete abbattervi se il mondo dell'editoria è un mondo difficile e a volte precluso ai "famosi". Il mondo sta cambiando e se si fa attenzione a questi cambiamenti, capirete le nuove opportunità da cogliere per riuscire a sfondare nella vita. Tuttavia niente viene regalato e l'impegno deve sempre essere altissimo per ottenere i risultati migliori.
Ricordatevi che per chi non è ancora nessuno nel mondo editoriale e ha un romanzo nel cassetto, non può e non deve sperare in un colpo di fortuna.
Ci va impegno, attenzione e tempo, soprattutto se non vi siete fatti ancora un nome.
Prima d'inviare un manoscritto, controllatelo più e più volte. Non devono esserci errori di ortografia!
E' vero che noi disponiamo di un team di correttori di bozze, ma prima di arrivare a loro, bisogna superare l'esame del …

Cure anticancro: esistono veramente?

Su Facebook gira questo post negli ultimi tempi... Beh, non è una bufala o almeno non ancora confutata. Il problema è che questo genere di informazione non viene mai diffuso o comunque non scatena nemmeno ricerche scientifiche accurate... per quanto ne sappiamo.
Molti esperti o ossessionati di complotti (come preferite chiamarli) sostengono che la cura contro il cancro esista già da diverso tempo. Come anche altre malattie che richiedono l'impiego di grosse cure e prodotti farmaceutici piuttosto costosi. Molti pensano (e io mi reputo una di loro) che il mondo è governato dai soldi e dalle catene farmaceutiche. E' come un venditore di armi che non vuole che finisca la guerra, altrimenti i suoi affari crollerebbero! Anche in questo caso vige la stessa regola. Non gliene frega più a nessuno se la gente sta male, se i bambini del Terzo Mondo muoiono di malattia (anche di quelle più semplici) e se il mondo sta collassando! E poi non vogliamo parlare della peggiore malattia (anche se per qua…

Drop Dead Diva serie tv - Attenzione spoiler

Drop Dead Diva è una serie televisiva statunitense prodotta dal 2009. Creata da Josh Berman, la serie mescola la commedia, il genere fantasy e il legal drama, e racconta le vicende di Deb Dobkins, un'aspirante modella che, dopo essere rimasta uccisa in un incidente d'auto, si reincarna nel corpo di Jane Bingum, un'avvocatessa goffa sovrappeso.
Deb è la classica modella superbella ma stupida come una capra, senza un soldo, sempre impegnata in qualche provino, in procinto di sposarsi con Grayson (Jackson Hurst), un avvocato da urlo e innamoratissimo della protagonista. Un "bel giorno", Deb ha un incidente stradale (STUPIDAMENTE) e finisce in Paradiso dove le dicono che nella sua vita non ha mai fatto nulla di bene e nulla di male. Lei, impaziente di ritornare sulla Terra, preme il tasto "INDIETRO" e si ritrova di nuovo sulla Terra, ma nel corpo di Jane, un'altra donna. Jane, invece, è la classica cicciona e sfigata ma con un cervello pazzesco. E' un br…

Il Potere di Avaaz: 1 milione di firme in 36 ore per salvare la verdura dai brevetti Monsanto!

Avaaz: "Sembra incredibile, ma Monsanto e soci ci riprovano. Queste voraci aziende di biotecnologie hanno trovato un modo per conquistare il monopolio sui semi della vita, quelli che ci danno il nostro cibo. Stanno cercando di ottenere brevetti su varietà di verdura e frutta che consumiamo quotidianamente come cocomeri, broccoli e meloni, costringendo i coltivatori a pagare per i semi e con il rischio di essere denunciati se non lo fanno.

Possiamo però impedire che si comprino l’intera Madre Natura. E’ vero che aziende come la Monsanto hanno trovato delle scappatoie per aggirare le leggi europee e ottenere il monopolio dei semi normali, ma noi possiamo ancora bloccarle prima che stabiliscano un pericoloso precedente a livello globale. Per farlo abbiamo bisogno che paesi chiave come la Germania, la Francia e l’Olanda (dove il dissenso sta già crescendo) chiedano che si voti per fermare i piani della Monsanto. Già in passato la nostra comunità è riuscita a influenzare l…

NUOVO CONCORSO LETTERARIO APERTO A TUTTI.

I° CONCORSO LETTERARIO "La Pergamena di Clio"
SEZIONE A: ROMANZI Tema: Viaggiare. C'è chi parte per cambiare vita, chi per ritrovare se stessi, chi per amore, chi per scappare da qualcosa o qualcuno, chi per conoscere il mondo e chi vola lontano con la fantasia.
La mia opinione: Trovo che sia un tema piuttosto interessante in un momento dove sempre meno gente può permettersi le ferie e sempre più persone hanno voglia di scappare dall'Italia e andare a rifarsi una vita all'estero lontana da tasse esagerate e stress!
SEZIONE B: RACCONTI Tema: libero. Ogni racconto deve contenere al suo interno le 10 parole puzzle: scarpa coltello faro labirinto sale diamante bucaneve deserto farfalla filo
La mia opinione: Caspita! Adoro i racconti puzzle, immaginare mille avventure... Tuttavia non dev'essere semplice immaginare un racconto dove si parla di deserto, faro e farfalla nello stesso ambiente. Comunque, alcune idee ce le ho già, ma non ve la dico perchè sennò come facci…

Revenge serie tv - attenzione spoiler

Per gli appassionati del Conte di Montecristo in versione femminile...

La serie tv Revenge è una nuova serie televisiva americana.  
La storia è liberamente ispirata al famoso romanzo Il Conte di Montecristo dello scrittore francese Alexandre Dumas. 
Protagonista di Revenge è Emily Thorne, interpretata da Emily VanCamp, una giovane donna che desidera vendicarsi di chi ha fatto del male alla propria famiglia. All’inizio della serie vediamo il suo arrivo negli Hamptons e l'inizio di nuove amicizie con persone ricche, in realtà questo luogo non le è estraneo perché ha vissuto tanti anni lì prima che accadesse un avvenimento che sconvolse la sua vita e quella della sua famiglia. Fanno parte del cast della serie tv l’attrice Madeleine Stowe nei panni di Victoria Grayson, Henry Czerny in quelli di Conrad Grayson mentre Gabriel Mann è Nolan Ross.

Questa serie tv è davvero molto bella e interessante.
E' una sorta di partita a scacchi in cui vince il più geniale, ma con l'ausilio di tut…

Nikita (serie tv 2012) - attenzione Spoiler

Nikita è una serie televisiva statunitense basata sulla serie TV canadese Nikita del 1997, a sua volta tratta dal film Nikita del 1990.  La protagonista della serie è Nikita, una giovane e bellissima ragazza all'apparenza pazza e problematica, condannata a morte, ma salvata da un'agenzia governativa segreta, la "Divisione" che le offrii un patto: loro le salvano la vita e lei dovrà in cambio lavorare per loro, eseguendo tutti i vari compiti che le saranno affidati, compresi assassinii e altri lavori sporchi. Per fare questo, la sottopongono a degli addestramenti logoranti ed estenuanti ma micidiali nell'efficacia, che la faranno diventare l'assassina perfetta per ogni incarico segreto, data anche la sua bellezza disarmante.  Nikita però, contraria alla politica della Divisione, che è disposta a sacrificare anche vite di innocenti pur di raggiungere i suoi scopi, fugge dall'organizzazione e si rifugia nella clandestinità, preparando un piano per vendicarsi d…

Difendiamo i Masai e i leoni!

Siamo gli anziani dei Masai della Tanzania, una delle più antiche tribù dell'Africa. Il governo ha appena annunciato di voler cacciare migliaia delle nostre famiglie dalle nostre terre per permettere a ricchi turisti di usarle per la caccia a leoni e leopardi. Gli sgomberi inizieranno immediatamente.

Al Presidente Kikwete forse non interessa di noi, ma ha mostrato che risponde alla pressione globale: quella di tutti voi! Se manderete messaggi alle ambasciate della Tanzania in tutto il mondo, Kikwete riceverà un'enorme quantità di rapporti sulle reazioni in tutto il mondo dello sfollamento dalle nostre terre. Un messaggio personale è la cosa migliore, ma qui ci sono alcuni argomenti da cui potete iniziare. Il piano annunciato di recente dal governo di sgomberare i Masai dalle loro terre per fare spazio a …

Se non interveniamo avremo un mare senza pesci fra pochi anni!

I nostri mari sono in pericolo. Più del 75 per cento degli stock ittici dei mari europei è sovrasfruttato. Ci sono ancora troppi pescherecci che pescano in modo distruttivo il poco pesce rimasto.
Allo stesso tempo, i pescatori artigianali, che da generazioni pescano con metodi sostenibili e a basso impatto, rischiano di perdere il loro lavoro e il loro stile di vita. Tutto questo minaccia il futuro delle risorse ittiche, dei nostri mari e delle comunità che da essi dipendono.
Le politiche della Pesca presenti e passate hanno favorito per lungo tempo le flotte più grandi e potenti, che catturano più pesce di quanto il mare non sia in grado di produrre e che, di fatto, sono tenute a galla con i soldi dei contribuenti. Nel frattempo, la pesca artigianale, è regolarmente penalizzata.
Arctic Sunrise È il momento di cambiare. La nave di Greenpeace Arctic Sunrise è in viaggio per sostenere chi pesca sostenibile in Europa.
La Politica Comune della Pesca è oggi in fase di revisione, Greenpeace sta…

Il futuro degli orsi bianchi è nero

Recentemente la IUCN (Unione Mondiale per la Conservazione della Natura) ha iscritto gli ultimi 22.000 esemplari rimasti nella lista degli animali a rischio estinzione.

A causa dell'aumento delle temperature medie, le più alte dell'intera storia del Pianeta negli ultimi 20 anni, i ghiacci dell’artico si stanno sciogliendo sotto le zampe degli orsi.
Questo significa meno cibo, habitat sempre più misero e ristretto e quindi meno riproduzione.
Senza contare il bracconaggio e l'estrazione del petrolio!

Questa situazione è insostenibile per i poveri orsi bianchi e si prevede che tra meno di 40 anni il 75% degli orsi polari sarà estinto. Per questo oggi è urgente difendere la cosiddetta “Last Ice Area”: l’ultima arca per l’orso polare.

Difenderla, per l’orso, deve diventare la nostra missione.
Anche se ci sembra una specie tanto lontana e che non intacca le nostre vite, questo non significa che dobbiamo voltarci dall'altra parte.
Questo enorme danno è stato causato proprio da noi e…

Bambini che muoiono di fame e le diete per dimagrire

Noi continuiamo a distruggere e inquinare il nostro pianeta imperterriti e intanto non ci rendiamo conto di quanto male causiamo!Non solo a noi, che alla fine ce lo meritiamo dato che siamo causa dei nostri mali, ma quanto per le altre creature del mondo. Stiamo portando all'estinzione specie su specie, privando molti animali del loro habitat per crearci industrie superinquinanti che fabbrichino cellulari (o altro), in modo da permettere a noi, poveri materialisti, di avere un cellulare nuovo e più sofisticato del precedente, che anche se funziona ancora ci è andato a noia. Rendiamoci conto delle nostre azioni! Stiamo privando il pianeta di tutte le sue risorse.  Abbiamo allevamenti così vasti, stracarichi di animali stipati in gabbie e gabbiette, stalle e recinti, in cui non ci si riesce neanche a muoversi e in compensi vengono ingozzati di cibo e steroidi per farli diventare belli obesi e quindi pesare di più a tal punto che diventa addirittura impossibile per loro riprodursi. Devon…

La lingua dei sordi non riconosciuta a livello costituzionale. Interveniamo!

L’articolo 3 della Costituzione dice: “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.”
Allora perchè la lingua dei sordi, la LIS, non è ancora stata riconosciuta in Italia??
In Francia, Spagna, USA, persino in Cina e Iran, oltre a ad altri 39 paesi nel mondo, la LIS è riconosciuta come lingua.
Avete idea di cosa comporti questa mancanza?
Questo significa non avere un'adeguata assistenza a scuola, non poter spiegare al Pronto Soccorso cosa ci è successo se siamo sordi...
Sono cose gravissime!
Un paese, che si definisce così democratico, acculturato, generoso e sviluppato, non può non andare incontro a una disabilità così limitante!

Ora il nuovo Presidente del Senato Pietro Grasso, in seguito alla petizione a cui hanno dato il via alcuni ragazzi sordi insieme a Radio Kaos ItaLis, ha dichiarato che si impegnerà a facilitare l'iter legis…

E' uscito il booktrailer di "Attrazione di sangue"

E' uscito il booktrailer di "Attrazione di sangue" di Victory Storm, una vampire story d'amore, principalmente indirizzata per teenager.
Si tratta della storia di Vera, una ragazza con una strana forma di anemia che la debilita facilmente.
Vera è orfana e vive con la zia, un'ex suora, che ha lasciato il convento per dedicarsi alla nipote dopo la morte della sorella.
Per anni Vera non sa che dietro a sua zia e ai suoi problemi di salute si nasconde un oscuro passato, finchè improvvisamente tutto precipita: qualcuno la sta cercando e vuole ucciderla.
Si ritrova così catapultata in un mondo nuovo, in cui deve fuggire da coloro che la perseguitano e dai quali sua zia la sta proteggendo fin dalla nascita.
Vera scopre che esistono davvero i vampiri e che la stanno cercando poichè l'Ordine della Croce Insanguinata, di cui sua zia fa parte, hanno scoperto che in lei c'è l'arma per sconfiggere i vampiri, tra cui Blake, uno dei vampiri più antichi e potenti.
P…

Radio Monte Carlo: da Rafael Didoni a Platinette

Da anni ormai, la mattina mi sveglio alle h 7.00 con Radio Montecarlo.
Fino a poco tempo fa, dalle h 7.00 alle h 9.00 dal lunedì al venerdì, mi svegliavo con il programma "Si salvi chi può", un programma spassosissimo con il mitico Rafael Didoni, il simpatico Maurizio Di Maggio e altri personaggi piacevolissimi.
Per non parlare delle gag con Felice Nasdaq, Paquinho, Quentin Foggiano... superdivertenti.
Era davvero bellissimo svegliarsi facendosi due risate.

Il risveglio è più frizzante se a dare il buongiorno è Radio Monte Carlo con Si Salvi chi Può: Notizie fresche, simpatia e la musica migliore di RMC per iniziare al meglio con Maurizio Di Maggio, il giornalista Claudio Micalizio della Redazione di RMC e il comico Rafael Didoni. Dal lunedì al venerdì, l'informazione è immediatamente in primo piano con approfondimenti,rassegna stampa e commenti, aggiornamenti meteo, e il collegamento in diretta da New York con il corrispondente Guido Olimpio del Corriere della Sera. E poi t…

Coalizione Pd-Pdl: l'inizio della fine

Renzi vuole fare una coalizione Pd-Pdl e poi si lamenta se qualcuno lo accusa di essere berlusconiano. Unire le due opposizioni è come mandare al diavolo tutte le scelte degli elettori e unire il diavolo all'acqua santa. Purtroppo Bersani e i suoi seguaci non stanno mostrando una grande forza di volontà e quest'alone d'indecisione del Pd non fa che scaturire le malignità di Grillo. Del resto, Grillo è stato chiaro: si accettano o non si accettano i suoi punti, in primis quelli riguardanti il rimborso delle spese elettorali. La Gruber l'aveva chiesto a Berlusconi in sede pre-elettorale e lui aveva risposto di essere d'accordo, ma quando la  giornalista gli aveva chiesto se rinunciava fin da subito a questo rimborso, lui aveva iniziato a temporeggiare e a dire che ogni decisione doveva essere ponderata e riflettuta con calma.... in poche parole: no, non intendeva rinunciare al rimborso.
Anche Bersani sostiene di essere dalla parte del popolo, di voler aiutare lo Sta…

La Gabanelli viene censurata con una richiesta di risarcimento di 25 milioni di euro.

Stefano Corradino via Change.org:

"Come si fa per impedire a un giornalista di indagare e permettere ai cittadini di conoscere la verità? Fascismo, stalinismo e logge massoniche avevano i loro metodi coercitivi. Oggi la censura preventiva e l'intimidazione si attuano con espedienti più moderni, e solo apparentemente meno perversi e repressivi. Ad esempio intentando una causa nei confronti di una giornalista e chiedere un risarcimento milionario perché una sua inchiesta ha cercato di fare luce sulle zone d'ombra di una multinazionale.

È ciò che ha fatto l'Eni, sesto gruppo petrolifero mondiale per giro di affari che con un atto di citazione di ben 145 pagine accusa Report di Milena Gabanelli di averne leso l’immagine per un'inchiesta del dicembre 2012. Cospicua la richiesta di risarcimento: 25 milioni di euro.

Chi si sente diffamato ha tutto il diritto di tutelarsi ma è chiaro che in questo caso l'obiettivo è un altro: un palese tentativo di intimidazione. Il term…